Buoni propositi per il nuovo anno

Eccoci al termine di un altro anno. Mancano poche ore alla fine di questo 2018 ed è tempo di fare bilanci e di passare in rassegna gli alti e i bassi dei mesi che ci siamo lasciati alle spalle. Io però, a dire il vero, non sono un asso in questo genere di riflessioni perchè sono più proiettato verso il futuro e concentrato su ciò che resta da fare, piuttosto che su quello che è già stato fatto.

Gli ultimi giorni dell’anno sono per me densi di quella frenesia tipica del count down, dell’impazienza legata all’attesa che ti separa da un nuovo inizio. Una bibita gassata che aspetta di essere stappata: questo sono io. Lo ammetto, per tutto il resto dell’anno non sono un grande pianificatore, ma ai propositi per il nuovo anno proprio non riesco a resistere.

Se anche tu, come me, ami porti degli obiettivi da raggiungere, probabilmente avrai già iniziato a stilare la tua lista. Ti invito a leggere questo articolo fino in fondo così da scoprire se puoi scovare qualche nuova sfida che ti accompagni nel 2019! Se invece stai prendendo in considerazione solo ora, leggendo queste prime righe, l’idea di porti dei buoni propositi per il nuovo anno, allora ti consiglio di seguirmi per poter creare la tua lista passo a passo insieme a me.

Il primo step, come ti accennavo, consiste nel fare il punto su quello che non hai portato a termine l’anno precedente, esaminando gli obiettivi che ti eri prefissato.

Mettere tutto nero su bianco può esserti di grande aiuto

Buona norma per il raggiungimento di tutti (o quasi) gli obiettivi è individuare delle priorità, scremando ciò che può essere collocato in secondo piano. In questo modo i vantaggi sono tanti:

  • ridurre il numero di obiettivi da raggiungere;
  • dare spazio alle sfide che ci stanno maggiormente a cuore;
  • concentrare gli sforzi;
  • individuare un ordine per procedere.

Avendo deciso di limitarci a pochi obiettivi, dovremo trovare un criterio per sceglierli in maniera sensata. Per farlo ti consiglio di suddividere i tuoi interessi in macro-categorie: hobby, benessere, interessi personali, relazioni sociali e altro ancora, a tua discrezione.

Nel mio caso, gli ambiti che mi interessano di più sono la musica e i viaggi. Prevedibile? Per chi mi conosce direi proprio di sì! i miei buoni propositi per il nuovo anno sono questi:

  • riuscire ad esercitarmi alla batteria con più costanza;
  • trovare date live con i miei gruppi;
  • andare a vedere concerti interessanti;
  • organizzare e godermi un bel viaggio all’estero.

Per finire un ultimo consiglio: non mettere troppa carne al fuoco e valuta bene l’impegno che ciascun obiettivo richiede. Caricarsi di eccessivo lavoro e avere aspettative troppo alte è spesso controproducente e crea tensioni e stress assolutamente inutili!

Spero di averti dato qualche dritta per iniziare il nuovo anno con il piede giusto e di averti trasmesso almeno un po’ della mia energia positiva!

I tuoi buoni propositi per il 2019 invece quali sono?

Se questo articolo ti è piaciuto ti invito a condividerlo e ad iscriverti alla Newsletter per rimanere sempre aggiornato sui nuovi post e sulle attività di Dreamndrum. Se invece sei più un tipo da social, mi trovi su Facebook, Instagram e Twitter.

Lascia un commento

Chiudi il menu
×

Carrello